ctrl + s in putty o ssh console

Se come me lavorate un po’ in ssh e un po’ con editor visuali, vi sarà sicuramente capitato di dare comandi di “vi” in notepad++ (tanto per citarne uno, che uso sotto wine in Ubuntu) e viceversa.

Tra tutte le combinazioni odiose di scambio comandi, la peggiore è sicuramente CTRL+S per salvare il file, mentre si è in ssh: il terminale sembra bloccarsi senza via di uscita.

In realtà la combinazione CTRL+S, impedisce di vedere a video quanto si sta facendo (XOFF), ma non blocca assolutamente nulla.
Continue reading “ctrl + s in putty o ssh console”

Tunnel SSH da TTY

Per impostare un tunnel verso un server remoto con ssh nativo è sufficiente connettersi in ssh sul server “ponte” con il parametro -L:

ssh -L [PORTALOCALE]:[IP DESTINAZIONE]:[PORTA DESTINAZIONE] [utente ssh]@[IP macchina “ponte”]

So che su google ci sono tonnellate di esempi, ma così lo trovo prima! 😉

Esempio di file di logrotate

Visto che mi serve spesso, ma non me lo ricordo mai, pubblico un semplice esempio di file di logrotate con le opzioni che preferisco.

Spero che possa servire a chi non ha voglia di leggere “tfm” 🙂

Il file va messo poi (di solito) in /etc/logrotate.d/

/var/log/miadir/*.log
{

rotate 4
monthly
missingok
notifempty
compress
delaycompress

}

Consigli

Per verificarne la sintassi e controllare che sia quello che effettivamente vogliamo fare utilizzare il comando

Verifica apertura porte tra due macchine linux

Qualche volta può essere necessario verificare se vi siano tutte le aperture necessarie verso una macchina linux, PRIMA di configurare/installare alcunchè…

UDP

Su macchina metto in listen il netcat:
nc -u -l -k 0.0.0.0 1234

sull’altra verificao con nmap se la porta (1234 nell’esempio) è aperta:
nmap -p 1234 -sU 192.168.1.1

TCP

Analogamente:
nc -l -k 0.0.0.0 1234
nmap -p 1234 192.168.1.1

L’output è di questo tipo in caso di porte aperte:

Ricerca nella history alla pressione di un tasto

Ogni volta che reinstallo un PC, fatico sempre a ritrovare tutte le personalizzazioni impostate nel corso del tempo.

Una di quelle di cui ormai non riesco a fare a meno è la ricerca automatica nella history dei comandi bash.

La posto in modo da faticare meno a trovarla, spero che possa servire anche a voi!

Per mapparla sui tasti page up e page down è sufficiente modificare o inserire se mancano le seguenti righe in /etc/inputrc:

“\e[5~”: history-search-backward
“\e[6~”: history-search-forward

Trasformare la vostra linux box in router con IPTABLES (NAT)

Obiettivo della procedura è reindirizzare le chiamate verso un indirizzo:porta verso un altro indirizzo2:porta2.

Passo primo: abilitare nel kernel l’ip forwarding.
Non ne sono sicuro, ma queste inidcazioni potrebbero non funzionare su kernel molto vecchi.

Per abilitarlo runtime:

echo 1 > /proc/sys/net/ipv4/ip_forward

Per rendere la modifica permanente dopo il riavvio, uno dei modi è quello di aggiungere/modificare in /etc/sysctl.conf la riga:

net.ipv4.ip_forward = 1